Le case migliori? Quelle in legno ovviamente, come il nuovo edificio holzius nel centro di Bayreuth

crediti/copyright delle foto – Vida Holzprojekt

Con il passare degli anni sono arrivate sempre nuove tecniche costruttive e i maggiori costruttori hanno investito soldi e risorse nella ricerca di materiali e soluzioni sempre più innovative. Proprio per questo motivo in ogni città coesistono edifici di tipo completamente diverso, diametralmente opposti tra loro. Viene quindi naturale chiedersi quali siano le case in assoluto migliori. Senza alcun dubbio le case migliori sono quelle in legno. Il legno è infatti un materiale che permette di valorizzare un edificio, un materiale naturale ed ecologico che rende possibile dare vita ad abitazioni a basso impatto ambientale. Tra gli edifici in legno che meritano la nostra attenzione, la nuova realizzazione holzius nel centro storico di Bayreuth, a Baviera. 

Un nuovo modo di concepire lo spazio abitativo 

Quello creato da holzius nel centro storico di Bayreuth a Baviera non è un edificio singolo, ma due edifici rispettivamente da 3 e da 5 piani. In tutto questi edifici offrono uno spazio abitativo di ben 1050 metri quadri, suddiviso in vari appartamenti. Gli appartamenti presenti nell’edificio a 5 piani sono un po’ più ampi. Questi edifici sono il chiaro simbolo di come lo spazio abitativo possa essere concepito in un modo del tutto nuovo rispetto al passato. Sono infatti edifici a basso, bassissimo impatto ambientale. Non solo, sono anche edifici che permettono di risparmiare moltissimi soldi. Infine, sono salubri come poche altre case riescono ad essere. Vediamo questi punti uno ad uno. 

Edifici a basso impatto ambientale

Questi due edifici realizzati da holzius sono in legno massiccio. Il legno utilizzato da holzius proviene da foreste gestite in modo responsabile. Questo significa che per ottenere il legno non è stata condotta alcuna opera di disboscamento. La natura e gli habitat sono stati quindi preservati al cento per cento. Inoltre holzius non crea alcun tipo di spreco. Utilizza tutto il legno, in quanto gli scarti della lavorazione vengono utilizzati per il suo fabbisogno energetico. 

Il legno è stato assemblato utilizzando antiche tecniche costruttive, senza far scendere in campo colle né elementi metallici. Colle ed elementi metallici sembrano a prima vista innocui, ma in realtà non è affatto così. Comportano infatti un certo grado di inquinamento, che invece in questo caso non è affatto presente. 

Ecco spiegato il motivo per cui questi edifici sono a basso impatto ambientale, senza dimenticare poi che sono indipendenti anche dal punto di vista energetico. Sono infatti in possesso di un sistema geotermico per il calore e di sistemi fotovoltaici. 

Edifici che permettono di risparmiare soldi 

Dato che questi edifici sono in possesso di sistemi che sfruttano le energie rinnovabili, sono indipendenti dal punto di vista energetico. Questo permette di evitare un impatto negativo sull’ambiente in cui viviamo, ma allo stesso tempo anche di risparmiare molti soldi. Le bollette non sono salate come quelle che arrivano con impianti di stampo tradizionale! Il legno inoltre conferisce resistenza a questi edifici, che hanno bisogno di pochissima manutenzione. È quindi possibile risparmiare molto anche da questo punto di vista. 

Edifici salubri 

Il legno è un materiale salubre, che non immette nell’ambiente in cui viviamo alcun tipo di sostanza nociva. Inoltre non ci sono colle, che potrebbero essere pericolose per la salute. Anche il sistema di irradiazione del calore scelto è salubre. Il calore viene distribuito a partire dall’acqua, convogliata in tubi finemente intonacati con argilla. I tubi irradiano il calore verso gli appartamenti, al contempo generano una corrente convettiva vicino alle pareti. Si viene a creare una minore turbolenza dell’aria, così da ridurre anche il calibro di polvere. La salute non può che trarne giovamento. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.